primavera

primavera

La Primavera è il capolavoro di Botticelli nonché una delle opere più famose del Rinascimento. Il dipinto fu realizzato per Lorenzo di Pierfrancesco de' Medici, cugino del Magnifico, e collocato nella Villa di Castello, oggi sede dell'Accademia della Crusca. Secondo la teoria più condivisa, la scena si colloca in un boschettto di aranci e va letta da destra verso sinistra. I primi personaggi che si incontrano sono allora Zefiro e la ninfa Clori. Zefiro la rapisce mettendola incinta, da questo atto ella esce trasformata in Flora, personificazione della Primavera. Al centro si trova Venere, simbolo dell'amore universale, e sopra di lei il figlio Cupido. Alla sinistra della dea il gruppo delle tre Grazie, simbolo dell'amore umano, danza armoniosamente in cerchio. Chiude la scena il dio Mercurio, intento a scacciare le nubi per preservare un'eterna primavera.

primavera

Autore: Sandro Botticelli
Stanza Numero°: Sale 10 - 14
Anno: 1482
Stile: Rinascimento
Tecnica: Tempera su tavola
Dimensioni: 203 x 314 cm

Prenota subito il tuo biglietto

Musei Fiorentini

Cerca sulla mappa!

Cosa pensano le persone che hanno acquistato biglietti con noi