adorazione dei magi

adorazione dei magi

Botticelli volle rappresentare la scena dell'"Adorazione dei Magi" con una visione frontale, una grande novità per l'epoca che era abituata ad una visione laterale del corteo dei Magi. Al centro, in posizione rialzata si trova la capanna della natività, sotto i Magi e ai lati tutti gli altri personaggi. I tre Magi rappresentano le tre età della vità: giovinezza, maturità e anzianità. Quest'ultimo è intento a porgere il suo dono al Bambin Gesù mentre gli altri due aspettano il proprio turno di spalle, ai piedi della capanna. Nelle figure dei tre Magi sono ritratti Cosimo de' Medici e i figli Piero e Giovanni. Appena dietro si trova Lorenzo de' Medici e di fronte a lui il fratello minore Giuliano. Sebbene i primi tre fossero già morti quando il dipinto fu realizzato e gli altri due non assomiglino molto ai personaggi reali, il Botticelli, con questo dipinto, volle comunque rendere omaggio alla famiglia dei suoi protettori. Sulla destra è presente anche un autoritratto dell'artista: è il personaggio con i corti capelli biondi e la veste arancione. Poco distante è stato rappresentato il committente del dipinto: il banchiere fiorentino Gaspare del Lama.

adorazione dei magi

Autore: Sandro Botticelli
Stanza Numero°: Sale 10 - 14
Anno: 1475
Stile: Rinascimento
Tecnica: Tempera su tavola
Dimensioni: 111 x 134 cm

Prenota subito il tuo biglietto

Musei Fiorentini

Cerca sulla mappa!

Cosa pensano le persone che hanno acquistato biglietti con noi