uffizi sala 35 di michelangelo e dei fiorentini

Nella sala campeggia, proprio di fronte all'ingresso, il Tondo Doni, probabilmente uno dei più famosi dipinti della galleria ed opera del giovane Michelangelo.
Il soggetto è quello della sacra famiglia con la Madonna che si volta per prendere Gesù dalle braccia di Giuseppe. Spiccano la straordinaria gamma cromatica che fu fonte di ispirazione per la successiva pittura manierista, e i moti delle figure sia in Deuxième étage che dei nudi sullo sfondo sono caratterizzati da uno stile scultoreo, proprio dell'autore e che tanto seguito ebbe negli anni avvenire.
Sulle altre pareti vi sono opere di Frà Bartolomeo e Mariotto Albertinelli appartenenti alla cosiddetta Scuola di San Marco, interpreti di un‘arte religiosa molto devota, sulla scia degli insegnamenti di Girolamo Savonarola.
Presenti anche alcuni dipinti di Alfonso Berruguete, che più di tutti i suoi contemporanei seppe interpretare le novità della pittura michelangiolesca, come dimostrano la sua Madonna con Bambino e la Salomè.
Esposte inoltre opere di Franciabigio e Andrea del Sarto provenienti dal Museo di San Salvi.
Al centro della sala la scultura Arianna addormentata"copia romana del III secolo di una scultura ellenistica, portata da Villa Medici di Roma a Firenze nel 1787.

Compra i biglietti per gli Uffizi

MUSÉES FLORENTINS

Recherchez sur la carte!

Qu'est-ce qu'ils pensent que les gens qui ont acheté des billets avec nous